CELI.CERCA Progetto di formazione, Audit e ricerca in Medicina Generale sulla malattia celiaca nel Veneto

I primi risultati

Report finale
Riepilogo dati gradimento dei partecipanti
Guarda i filmati didattici

Stiamo procedento a ulteriori elaborazioni statistiche sui dati raccolti.
Nei prossimi mesi sarà realizzata una nuova estrazione dati per valutare l’impatto del percorso di formazione/audit sul miglioramento della diagnosi di malattia celiaca.

La celiachia è una enteropatia immuno-mediata, caratterizzata da una persistente sensibilità a diverse prolamine (glutine, ordine, secalina). Si sviluppa in soggetti geneticamente predisposti sia in età pediatrica che adulta. Il fattore ambientale scatenante è il glutine, sostanza proteica presente in alcuni cereali molto diffusi quali frumento, avena, farro, kamut, orzo, segale. La prevalenza della celiachia in Italia è stimata in un soggetto ogni 100/150 persone. La celiachia, nonostante la progressiva diffusione di informazioni sia a livello di sanitari che di popolazione, permane a tutt’oggi sotto-diagnosticata.

Il percorso formativo modulare (PFM) e l’audit che l’A.I.C. Veneto sta organizzando, in collaborazione con la Scuola Veneta di Medicina Generale (S.Ve.M.G.), provider e strumento didattico formativo della S.I.M.G. (Società Italiana di Medicina Generale) del Veneto, si propone di migliorare le conoscenze e l’efficacia diagnostica del medico di Medicina Generale nei confronti della malattia celiaca al fine di renderne più tempestivo il riconoscimento, riducendo il divario tra diagnosi attese e trovate, migliorarne la gestione avendo come finalità il pieno benessere del paziente che ne è affetto attraverso l’educazione terapeutica, finalizzata all’adozione e al mantenimento della dieta senza glutine, vera e propria terapia causale della patologia. Una diagnosi precisa e tempestiva evita sofferenze, e riduce il ricorso a procedure terapeutiche e a terapie farmacologiche improprie.

Lo strumento informatico sarà alla base del processo di riconoscimento del paziente a rischio e permetterà, con un suo utilizzo professionale, che è uno degli obiettivi del percorso formativo, di migliorare qualità ed efficacia dell’intervento dei Medici di Medicina Generale nel gestire questa patologia, di recente riconosciuta come malattia sociale, e di monitorarne i risultati.

Al progetto hanno aderito complessivamente 120 medici di medicina generale del Veneto, dei quali 96 hanno partecipato al 100% delle attività previste, maturando i 25 crediti ECM.

Programmi degli eventi

Programma CELI.CERCA Padova
Programma CELI.CERCA Belluno
Programma CELI.CERCA Verona
Programma CELI.CERCA Vicenza
Programma CELI.CERCA Venezia
Programma CELI.CERCA Treviso
Share